Come nasce una cartolina di legno

Le mie sculture realizzate con la tecnica del bassorilievo, si possono considerare “Cartoline di legno” perché le loro dimensioni sono ridotte e riproducono in modo fedele la realtà dei luoghi rappresentati anche nei piccoli dettagli.

La realizzazione di una “ Cartolina di legno “, passa attraverso diverse fasi di lavorazione: ideazione, realizzazione e condivisione.

Il tutto comincia quando scatta la scintilla, a volte capita che ti imbatti in qualcosa che ti emoziona e colpisce per la sua particolarità ed unicità: può essere ad esempio un’immagine vista su internet, lo scorcio di un borgo, una persona, un monumento, un fiore o un oggetto.

Da quel momento inizia l’elaborazione del progetto e si parte con la realizzazione che è tutta manuale: il completamento può richiedere molte ore di lavoro distribuite su settimane o mesi. Basti pensare che in media per una cartolina di 20x30cm ci vogliono circa 100 ore di lavoro!!! Sembra un tempo interminabile, ma quando si fa un lavoro con passione e determinazione, le ore passano veloci e la soddisfazione finale ripaga di tutto l’impegno.

Arriva quindi la fase più importante, la condivisione della propria opera con gli altri: familiari, parenti, amici e tutti coloro che, nelle diverse occasioni, entrano in contatto con ciò che si è realizzato. È il momento più appagante, quello in cui ti rendi conto se quanto realizzato trasmette almeno in parte anche agli altri quelle stesse emozioni e sensazioni che ti hanno ispirato.

Una caratteristica distintiva delle “ Cartoline di legno “, è l’effetto della tridimensionalità affinato adottando alcuni accorgimenti realizzativi, infatti nonostante lo spessore contenuto delle tavole di legno utilizzate (2-3 cm), agendo sulla prospettiva e sulla profondità di lavorazione è possibile accentuare la dimensione tridimensionale del soggetto.